Percorso di formazione alla mondialità di “Amici dei Popoli”

Inizia a gennaio come ogni anno il “Percorso di formazione alla mondialità” organizzato dall’ONG “Amici dei Popoli” di Treviglio: è questa un’occasione per formarsi e informarsi, per avvicinarsi alle problematiche dei Paesi in via di sviluppo e per favorire l’incontro tra culture diverse; è un modo per scoprire uno stile di volontariato caratterizzato dalla gratuità e dal servizio e per avere la possibilità di fare un’esperienza di conoscenza, di condivisione e di gruppo in un Paese del sud del mondo. Il primo incontro si terrà nella sede dei Salesiani, in via Zanovello 1 a Treviglio, mercoledì 25 gennaio 2012 alle ore 21:00.

La nostra proposta si articola in incontri di sede di approfondimento e week-end residenziali che portano avanti la riflessione su temi quali l’intercultura, la cooperazione, l’interdipendenza tra nord e sud del mondo e permettono allo stesso tempo di declinare questi contenuti nell’ambito di un discorso legato a motivazioni, ideali e valori per noi di riferimento.

Tale scelta nasce a partire dalla convinzione che non si possa parlare di trasformazione reale della società senza una necessaria presa di coscienza del proprio ruolo e delle proprie responsabilità di cittadini e che il dibattito su giustizia, uguaglianza, rispetto e solidarietà debba riguardare tutti indistintamente.

“Amici dei Popoli”, seguendo questa linea, agisce nel sud del mondo e realizza progetti con finalità socio–educative rivolti ai giovani in situazioni di rischio o di vulnerabilità sociale (specialmente nelle periferie urbane e nelle comunità più disagiate), alle donne e ai gruppi e soggetti sociali che siano promotori di cambiamento, privilegiando come sistemi istruttivi l’approccio preventivo, la pedagogia dell’oppresso, l’intercultura.

“Amici dei Popoli” agisce anche nel nord del mondo proponendo itinerari di educazione allo sviluppo, di sensibilizzazione, di informazione, di educazione alla pace e alla non violenza, con particolare attenzione alle scuole, ai migranti e alle realtà associative di base presenti sul territorio.

“Amici dei Popoli” s’impegna inoltre nel campo sociale e politico per sollecitare l’azione dei governi e delle istituzioni internazionali a favore dello sviluppo e della cooperazione.

Il “Percorso di formazione alla mondialità”, parte costante e attiva della vita dell’intera ONG, permette a gruppi di giovani, e non solo, di svolgere durante l’estate un’esperienza in comunità missionarie, e non, impegnate nella formazione dei giovani nei Paesi del sud del mondo: è questa un’occasione privilegiata per favorire la conoscenza, l’incontro e la collaborazione tanto nei luoghi e nelle comunità visitate quanto all’interno del gruppo che si appresta a compiere un cammino comune. Un atteggiamento di base di rigoroso rispetto dell’altro permette di stabilire rapporti tra persone, tra gruppi diversi e tra culture.

Il risultato non è affatto scontato ed il cammino va proseguito sapendo che la via obbligata per il raggiungimento di questi obiettivi è il dialogo. Essere partecipi a queste dinamiche significa accettare le diversità, siano esse fisiche, culturali, religiose o sociali come una sfida, uno stimolo; premessa indispensabile a un nuovo equilibrio adatto alle mutazioni del nostro tempo.

Ecco che in un percorso di questo tipo si rendono necessari momenti di formazione, non solo prima, ma anche durante e dopo l’esperienza vissuta.

Allora vi aspettiamo numerosi mercoledì sera.

Scarica la locandina PFM 2012

Scarica il volantino PFM 2012