Visite specialistiche: i 30 giorni che sembrano un miraggio

oculisticaNell’ultimo numero dello scorso anno de «iTrevigliesi» abbiamo riportato i tempi di attesa per le viste specialistiche dichiarati dall’Ospedale di Treviglio e disponibili sul sito di Regione Lombardia.

Per una visita neurologica, cardiologica, dermatologica, endocrinologica, gastroenterologica, oculistica, ortopedica, urologica, per una colonscopia, un ecodoppler o una TAC all’addome… in sintesi dichiarano che circa il 50% delle visite è fissato entro 16 giorni dalla richiesta e che entro 30 giorni si soddisfano tutte le richieste.

Pur nella tanto declamata efficienza ed efficacia della sanità lombarda, qualche sospetto ci era venuto ed avevamo invitato a scriverci se questi tempi non fossero stati rilevati nella pratica di ogni giorno dagli utenti.

Ci soffermiamo sulle viste oculistiche per dare un primo riscontro su quanto succede. Riportiamo tre esperienze.

“Non è affatto vero quello che dice l’ospedale; ho prenotato una visita oculistica a fine ottobre 2013 e mi hanno dato l’appuntamento all’11 di aprile 2014.  Se volevo una visita privata, solamente pochi giorni, sempre nella stessa struttura, stesso specialista.

Ciao,
Ercole”

“Ho letto su «iTrevigliesi» l’articolo sulle liste d’attesa negli ospedali e nei poliambulatori…

Faccio presente che ho in mano una richiesta del medico del 05.08.13 x visita oculistica di controllo e non sono ancora riuscita ad avere l’appuntamento perché sembra che il servizio dell’oculista all’ASL di Treviglio non viene più fornito alla cittadinanza.

Ho chiamato tante volte anche il numero verde (loro guardano la disponibilità sia in ospedale che all’ASL)… Mi sembra che all’ospedale ci sia stata l’apertura di prenotazioni x alcuni giorni e quando sono andata erano già state esaurite le disponibilità…

Stamattina (18 dicembre) ho chiamato il numero verde e mi ha dato la prenotazione x il 20 di febbraio 2014.

Non ho voluto arrendermi alle strutture private o convenzionate… ma forse ora dovrò farlo e superare la mentalità del riferimento sanitario pubblico…

Grazie x avermi dato l’opportunità di presentare la mia situazione… tra l’altro simile ad altri cittadini.

Giusy”

“Chiamando il numero verde il 7 gennaio 2014 ho richiesto una visita oculistica per mio figlio a Treviglio ma non è stato possibile ottenerla né avere una data possibile anche molto posticipata perché le “agende” erano chiuse. L’operatore non era a conoscenza di una possibile data di apertura di queste agende e mi ha consigliato di telefonare periodicamente per intercettare l’eventuale apertura. Le uniche disponibilità erano per San Giovanni Bianco (a 50 km!) e in una diversa ASL, a Gorgonzola (20 km), dopo due mesi.

Sandra“

È vero, tre casi non fanno statistica. Ma neppure il 100% soddisfatto in 30 giorni è statistica. Nel cento per cento devono esserci tutti, anche i nostri tre lettori “occhialuti”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.