SABB. Chi rivede i revisori?

Sabb_logo2Delle conseguenze delle azioni truffaldine del già impiegato e consulente di SABB ragionier Nicola Mungari sappiamo tante cose. La più vistosa è sicuramente l’aver sottratto € 153.320 dal conto corrente della SABB (Servizi Ambientali Bassa Bergamasca SpA). L’aggravante è che il tutto è avvenuto dal 2011 al gennaio 2015, senza che nessuno se ne accorgesse.
Solo un accesso agli atti chiesto dai consiglieri PD e ABS del Comune di Treviglio ha fatto scoppiare il caso. Vi pare possibile?

Il legale rappresentante di SABB, Giuseppe d’Acchioli, dice: “Per quanto mi riguarda ho mani e coscienza pulite”. Certo che un occhio ai conti avrebbe potuto darlo ogni tanto come noi facciamo con il conto corrente di casa. Possiamo assicurare che € 153.000 non ci sarebbero sfuggiti tanto facilmente, ma neanche 15.000 e stimo neppure 1.500. I signori tra noi forse potrebbero passare sopra a 150.
Non tocca a noi stabilire le responsabilità ma la condotta dell’amministratore unico è stata quantomeno deludente.

Ma in una società per azioni come SABB non ci sono anche i Revisori dei conti come organo di vigilanza? Certo che è così!
E i Revisori dei conti non si devono riunire almeno una volta ogni 90 giorni per esercitare i loro poteri/doveri tra i quali anche quello di vigilare sugli aspetti contabili della società? Certo che è così!
E come è stato possibile allora che riunendosi ogni 3 mesi nell’arco di almeno 4 anni non si siano accorti del misfatto? Boh!

Forse l’estrema furbizia di chi ha sottratto i soldi, forse la complessità delle operazioni bancarie effettuate. Ma visto quanto è stato facile sottrarre denaro pubblico, pur considerando le eventuali difficoltà nei controlli, anche questi vigilantes ci hanno ampiamente deluso.

Dobbiamo ritenere che sia necessario un ulteriore organo societario che riveda le azioni dei revisori o si deve invece cambiare il modo con cui i revisori rivedono?

Io non so dirlo. Ma mi impressiona vedere che il prof. Giacomino Maurini, docente all’Università di Bergamo e presso l’Accademia della Guardia di Finanza, sia contemporaneamente presidente del Collegio sindacale in 8 società (tra le quali SABB, G.eco e Cogeide, tutte partecipate dal Comune di Treviglio), sindaco in altre 4 società, sindaco supplente in ulteriori 2 società, amministratore unico di ABM (Azienda Bergamasca Multiservizi), per un totale di 15 incarichi di una certa complessità. Dalle cronache di questi giorni sappiamo che è anche probiviro della Cassa Rurale di Treviglio con l’intenzione di riproporsi per il prossimo triennio.

Non vi è alcun dubbio sulla capacità di questo professionista di organizzare bene e con efficienza il proprio tempo. Ma non sarà troppo?

Domani, venerdì 6 febbraio 2015, ci sarà l’Assemblea straordinaria dei soci SABB:  37 Comuni della Bassa Bergamasca, tra cui il Comune di Treviglio. Tenendosi per mano (come nell’immagine che appare sul sito sabb.it) cerchino di guardarsi negli occhi per prendere la giusta decisione. Speriamo che almeno loro non ci deludano visto che finora non hanno brillato per attenzione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.