Imeriadi 3. Sicuri a partire da… ora!

Tema delicato quello della sicurezza. In campagna elettorale è emerso più volte negli incontri di tutti gli schieramenti pur con sottolineature diverse. E la cronaca locale sembra dare ragione alle preoccupazioni visto i casi verificatisi nelle ultime due settimane.

Martedì 12 luglio.
Assalto alle slot e brindisi con il prosecco rubato. In azione tre malviventi al «Koko bar»: hanno forzato l’ingresso, puntando alle macchinette e agli alcolici

Mercoledì 13 luglio.
Rapinata col coltello e legata. Parrucchiera in ostaggio. In centro città, bandito in azione per due collane e orecchini

Sabato 16 luglio.
Nuovo raid dei ladri a Treviglio. Ripulito il negozio «3» di via Battisti. Nell’attività commerciale sono spariti telefonini e apparecchiature Internet. È la quarta incursione in cinque anni. La banda si è fatta strada con piccone e mazze

Il sindaco Juri Imeri ha dichiarato: «Nell’incontro con le forze dell’ordine della scorsa settimana abbiamo commentato la situazione della nostra città, che è migliore di molte altre ed è buona: non bisogna quindi fare allarmismi. Rimane però necessario non minimizzare né abbassare la guardia… Si sta pagando il dazio alle politiche del governo che toglie poteri e risorse alle forze dell’ordine e non consente un’efficace azione preventiva, con l’aggravante di pene troppo leggere… Servono segnali e azioni concrete, e noi li vogliamo dare».

E perchè i segnali e le azioni concrete non le avete date prima visto che questa città è nelle mani sicure della Lega da 5 anni?
Facile cacciare via i vu-cumprà. Provare a misurarsi con le cose serie?
Forse qualche spesa in meno per Piazza Setti avrebbe potuto essere usata per la causa della sicurezza. O no?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.