“C’è chi dice no”

C’è chi dice no, e si chiama Juri Imeri, sindaco di Treviglio. Uno che ha fatto della serenità olimpica il suo modo per affrontare i problemi, quando non li nega del tutto. Imeri ha detto no alla richiesta di convocazione di un Consiglio comunale urgente su Foro boario a seguito della sentenza del TAR che … [Continua]

A proposito dei diritti dei Comitati di quartiere

L’ultima memoria difensiva depositata dal Comune di Treviglio presso il TAR di Brescia — forse nella consapevolezza che sulla questione urbanistica e sulla competenza della Giunta a deliberare il Piano attuativo per Foro boario non l’avrebbe spuntata — puntava dritto dritto a eliminare alla radice il ricorso, sostenendo che i ricorrenti non avevano nessun diritto a chiedere … [Continua]

Imeri come Pirro?

A giudicare dalle trionfalistiche dichiarazioni dei vincitori si direbbe proprio di no. Però, ad un esame appena appena più attento, emerge che: la percentuale dei votanti diminuisce (tutti sconfitti); la percentuale raggiunta da Imeri è molto inferiore a quella conseguita nel 2011 da Pezzoni (Imeri 52,71% contro il 59,75% di Pezzoni); la base elettorale di … [Continua]

Basta una breve intervista per capire

Nel breve filmato di 60 secondi su treviglio.tv in cui Matteo Salvini, in visita a Treviglio, rilascia un’intervista sono presenti enormi bugie e cattive informazioni. All’inizio dice: “Lascio ad altri, che hanno poche idee, le polemiche”, ma pochi secondi dopo si contraddice: “Troppe mega–promesse non mantenute in passato”. Salvini, non sia generico e ci spieghi quali … [Continua]

Il museo della scienza

Mi capita spesso di essere in giro per lavoro o vacanza e — soprattutto all’estero, ma anche in Italia — di vedere cartelli promozionali che indicano castelli, palazzi o musei, che poi alla visita si verificano ben poca cosa. A Treviglio abbiamo per contro una realtà a mio avviso straordinaria — aggettivo abusato, ma questa volta appropriato — che meriterebbe grandissima … [Continua]

Domenica 17 aprile andrò a votare al referendum

Perché il referendum è il massimo strumento di democrazia diretta. Non parteciparvi significa metterlo in discussione. Perché senza il referendum saremmo senza alcuni strumenti fondamentali di civiltà come divorzio, etc. Perché nel mondo miliardi di donne e uomini vorrebbero avere la possibilità di esprimere la loro voglia di libertà con un voto. Perché, per dare corrette … [Continua]