Chi sono “iTrevigliesi”?

“iTrevigliesi” è un progetto di comunicazione e di confronto sulla vita della Città  di Treviglio.

La copertina del 1° numero di FOGLI - appunti di prospettive trevigliesi

La copertina del 1° numero di "FOGLI - appunti di prospettive trevigliesi"

Il progetto ha radici lontane. Nell’aprile del 1992 il Centro di documentazione “La soffitta” dava vita al bimestrale “FOGLI – appunti di prospettive trevigliesi” con l’intenzione di aggiungere un nuovo elemento al panorama editoriale cittadino, peraltro non particolarmente ricco, con tre parole d’ordine: partecipazione, libertà  e solidarietà.

Il periodico (che usciva come supplemento de “Il giornale della natura”, diretto da Roberto Ceratti) era redatto da un gruppo di volontari, stampato grazie a contributi provenienti da associazioni e da privati cittadini e dalla vendita di spazi pubblicitari, e distribuito gratuitamente in tutta la città.

Il gruppo di redazione si è rapidamente arricchito di nuovi elementi e, alla fine del 1992, è stata costituita l’associazione “FOGLI” tra redattori e sostenitori, con lo scopo di promuovere l’allargamento il dibattito culturale e politico all’interno della città, anche per mezzo del periodico.

Nel 1994 il numero delle pagine viene ridotto da 16 a 8, in funzione della riduzione delle entrate da contributi e da pubblicità. FOGLI cessa la pubblicazione a metà del 1997.

La prima pagina del 1° numero de iTrevigliesi

Qualche anno dopo rinasce l’esigenza di riaccendere il dibattito in città e una parte della redazione di FOGLI, a cui si aggiungono alcuni nuovi elementi, all’inizio del 2001 dà vita ad un nuovo periodico mensile: “iTrevigliesi – fatti e persone”. Il modello organizzativo è lo stesso dell’esperienza precedente: redazione composta da volontari, vendita di spazi pubblicitari per la copertura dei costi di stampa e distribuzione in tutte le case di Treviglio.

La nuova testata nasce con il sostegno dell’editrice ComEdit 2000 scrl, che pubblica “iTrevigliesi” con la direzione di Giuseppe D’Acchioli.

Quando, alla fine del 2005, D’Acchioli lascia la direzione de “iTrevigliesi” (avendo assunto l’incarico di vicepresidente in una società a partecipazione pubblica), il mensile prosegue la pubblicazione come supplemento di “MartesanaDUE”, periodico dell’editore ComEdit. La proprietà della testata passa alla “Associazione iTrevigliesi”, costituita tra i redattori.

Nuove difficoltà economiche, dovute all’insufficiente raccolta di pubblicità, portano il gruppo a sospendere la pubblicazione a metà del 2007. Uscirà ancora un numero cartaceo de “iTrevigliesi” nel mese di dicembre 2007.

Nel 2007 è stato attivato questo sito, dapprima come archivio telematico del periodico, poi come mezzo principale per la prosecuzione dell’impegno del gruppo redazionale di arricchire Treviglio di opinioni e di punti di vista.