Tra Ionesco e Celentano: cronache del Consiglio comunale

La pièce andata in scena nel Consiglio comunale del 30 maggio scorso è degna del teatro dell’assurdo di Eugène Ionesco. All’ordine del giorno c’era la discussione di una interpellanza del gruppo PD su una transazione tra il Comune e un cittadino, transazione sottoscritta per mettere fine a una causa per usucapione. Per farla breve: il … [Continua]

Foro boario: Chi detta le regole non è Imeri

In principio c’è stata l’amministrazione Pezzoni che ha deciso, insensibile alle critiche, di vendere lo spazio di Foro boario, ultima area comunale di una certa consistenza (12.800 mq) vicino al centro. Due gare andate deserte con il valore di €5,1M e poi l’accettazione della proposta di Ossidiana (Coop Lombardia) con il ribasso a €4,3M per metterci … [Continua]

Foro boario: i misteri di un ricorso

È partito il ricorso al Consiglio di Stato presentato dall’Amministrazione comunale di Treviglio per l’annullamento della sentenza n. 39 del 9 gennaio 2017, con cui TAR di Brescia ha dato torto al Comune sul Piano attuativo presentato da Ossidiana per Foro boario. Ricorso che la Giunta Imeri ha affidato all’avv. Leonardo Salvemini di Varese con … [Continua]

Problemi di bilancio: è partita la caccia ai 2,8 milioni di euro che mancano all’appello

La Giunta Pezzoni prima e Imeri poi hanno speso soldi che non potevano spendere, quelli anticipati da Ossidiana per l’acquisizione dell’area dell’ex Foro boario: 2,8 milioni di euro, di cui 1,5 milioni che Ossidiana ha voluto vedersi garantiti da fidejussione bancaria (!), su un totale dei 4.352.000 euro dell’offerta di acquisto. Ma nei principi contabili … [Continua]

A proposito dei diritti dei Comitati di quartiere

L’ultima memoria difensiva depositata dal Comune di Treviglio presso il TAR di Brescia — forse nella consapevolezza che sulla questione urbanistica e sulla competenza della Giunta a deliberare il Piano attuativo per Foro boario non l’avrebbe spuntata — puntava dritto dritto a eliminare alla radice il ricorso, sostenendo che i ricorrenti non avevano nessun diritto a chiedere … [Continua]