Il sogno realizzato

Centro-Civico-TreviglioDomenica mattina, passeggio in via Roma e mi sembra di vedere più gente del solito, una animazione insolita con più bambini e famiglie. Non ci faccio molto caso fino a quando non incontro un amico, mi fermo a salutarlo e commento questa animazione.

«Ma non lo sai? Inaugurano il nuovo centro che ha preso il posto dell’ex Upim. E ci sarà la musica!».
Saluto il mio amico e mi avvio verso piazza Garibaldi, un po’ perplesso pensando che un evento di questo genere avrebbe dovuto essere maggiormente pubblicizzato: almeno una conferenza stampa dell’Assessore!

Arrivo davanti al nuovo edificio molto bello, ricco di vetrate, un cartellone elettronico indica la sala di lettura, lo spazio ricreativo, un centro culturale, un bar, un ristorante, uno spazio per i bambini. Il cartellone continua a scorrere ma io mi ricordo del concerto e mi avvio verso la sala–teatro, sperando di trovare ancora posto a sedere.

Sulla porta il Sindaco sorridente stringe mani, io sono di sinistra, forse un po’ “rosicone” e devo confessare che un po’ mi rode che sia la giunta avversaria a prendersi tutto il merito. In fondo, progetto e avvio dei lavori era stato fatto da noi. Poi mi dico che devo farmene una ragione, è già successo per le rotonde, per le piste ciclabili… e poi quello che importa è che Treviglio e i Trevigliesi abbiano migliori condizioni di vita.

Entro nella sala, mi siedo e l’orchestra inizia a suonare, ma è un suono strano, forse stridulo e insistente… Infatti è la sveglia, era tutto un sogno. Dopo anni, nemmeno per questo Natale abbiamo visto il nuovo palazzo in funzione.

Buon anno.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.