Foro Boario. Una scelta disastrosa

413_Foro-Boario-interno-2La Amministrazione Pezzoni vende i 12.711 mq dell’area di Foro boario per 4.352.000 euro, con uno sconto del 15% rispetto alla valutazione originaria di 5.120.000. L’unica area rimasta a disposizione della zona est della città finisce alla società immobiliare Ossidiana controllata da Coop Lombardia e diventerà un’altra area commerciale (2500 mq più le strutture di servizio).

Poche osservazioni:

  1. Hanno già venduto patrimonio comunale per 4.250.000 euro tra case e terreni dal 2011 ad oggi, e ancora non gli basta. La diminuzione degli oneri di urbanizzazione non può essere la giustificazione per far fuori tutti i gioielli di famiglia.
  2. Un’area che deve essere destinata a servizi della comunità per attività sociali, culturali, ricreative e sportive viene scippata alla comunità per insediarvi l’ennesima struttura commerciale, con traffico incorporato. Sappiamo tutti quali conseguenze questo avrà sulla qualità della vita degli abitanti dell’intorno e non solo. La progettazione della città è di nuovo in mano ai privati: alla Giunta basta incassare.
  3. Di altro commerciale a Treviglio non c’è bisogno, tanto più che è stato appena varato il progetto Porta Nord che lo prevede, e che giace irrealizzata la struttura commerciale dell’area Triade
  4. La vendita di Foro Boario non era nel programma elettorale di Pezzoni. Che scusa si inventerà adesso per giustificarlo ai cittadini? 

Foro Boario è un’altra storia di democrazia mancata.

I consiglieri comunali dei gruppi PD e ABS

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.