Mangano si è dimesso da Amministratore della STU

Pezzoni e ManganoLe dimissioni dell’assessore Mangano dalla carica di Amministratore unico della Società di trasformazione urbana (STU) “Treviglio futura” SpA sono un fulmine a ciel sereno.

Sono infatti dimissioni inattese dentro una Amministrazione che ha sempre fatto muro di fronte ai diversi rilievi che abbiamo avanzato: quelli relativi alla incompatibilità e inconferibilità dell’incarico affidato dal Sindaco a Mangano fino al 30 aprile scorso e poi prolungato per altri 6 mesi fino al 31 ottobre, e quelli relativi alla trasparenza del rispetto delle prescrizioni della legge Severino (una interpellanza è all’odg del prossimo Consiglio comunale).

La motivazione per ora conosciuta (l’esaurimento del compito affidato, essendo pervenute 7 offerte per la realizzazione del parcheggio di piazza Setti) ha un suo tot di stranezza. Non si capisce ad esempio il prolungamento dell’incarico a Mangano fino a fine ottobre, visto che il cronoprogramma della STU prevedeva già all’origine il 22 giugno come termine per la presentazione delle offerte progettuali. Ora ritornano in pista i 17 professionisti che hanno presentato la domanda per l’incarico di Amministratore unico della STU “Treviglio futura”, professionisti che solo due mesi fa avevano ricevuto una gentile lettera del Sindaco con cui venivano congelati fino al 31 ottobre.

Continueremo a seguire la vicenda con la dovuta attenzione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.